Era stato accusato di aver pagato un killer per fare eliminare l’uomo che riteneva responsabile della fine del suo matrimonio. Così il 7 dicembre 2010 era stato arrestato Renzo Iacono, 43 anni di Ragusa.

Il Gup del Tribunale di Ragusa, Claudio Maggioni, lo ha assolto, con sentenza del 16 novembre 2011, accogliendo la richiesta del difensore, l’avvocato Maria Carmela Manenti. Assolto anche Jonathan Tribastone, 19 anni, difeso dall’avvocato Alessandro Agnello, dall’accusa di tentato omicidio, ma è stato condannato a 8 mesi di reclusione per porto e ricettazione di un revolver calibro 38 special.

Il gup ha disposto nei suoi confronti anche l’invio degli atti in Procura ipotizzando il reato di calunnia ai danni di Iacono.